Claudio Cherubino's blog Life of a Googler

10Oct/076

Iniziano i lavori su Terminator 4

A molti Terminator 3 non è piaciuto, ma a me si, soprattutto per Schwarzenegger che si prendeva in giro da solo e per il finale, che è riuscito a stupirmi, anche se col senno di poi non era così difficile da immaginare.

Per questo non può che rallegrarmi il fatto che si inizi a parlare di un nuovo film della saga, che non si chiamerà  "Terminator 4", bensì "Terminator Salvation: The Future Begins".

Non si hanno notizie sul regista, che probabilmente non sarà  James Cameron, lo stesso dei primi due film, ma si sa che le riprese inizieranno nel 2008 e si concluderanno un anno dopo.

La brutta notizia è che Schwarzenegger non rivestirà  più i panni del terminator e al suo posto pare che venga scelto Vin Diesel! :shock:

Cominciate anche voi ad essere preoccupati?

29Sep/077

Next, recensione in anteprima

Ieri sera, grazie alla lodevole iniziativa del Trailers FilmFest, una manifestazione che si tiene a Catania da 5 anni, ho avuto l'opportunità  di assistere all'anteprima nazionale di Next.

Ispirato al racconto "The Golden Man" di Philip K. Dick, il film racconta la storia di Cris Johnson (interpretato da Nicholas Cage), un uomo in grado di prevedere il futuro, ma solo di tre minuti in avanti ed esclusivamente per quanto lo riguarda in prima persona.

A causa di questo potere, Johnson viene ricercato da un'agente dell'FBI (Julianne Moore), che vuole il suo aiuto per sconfiggere un gruppo di terroristi.

Il film è diretto da Lee Tamahori, il regista di "007 La morte può attendere" e "XXX - The Next Level", che dà  il meglio di se nelle scene d'azione e dona alla pellicola un ritmo abbastanza elevato, grazie anche alla durata non eccessiva, circa 90 minuti.

La storia, com'è tipico dello scrittore americano, contrappone due realtà , quella vera e quella che solo Johnson è in grado di vedere e cambiare. Questo "what-if" viene rappresentato degnamente dal regista, che non fa mancare i colpi di scena, dall'inizio alla fine.

Il film, nel quale recitano anche Jessica Biel e un attempato Peter Falk (si, il Tenente Colombo!), uscirà  in Italia solo il 23 Novembre.

In America Next non ha sbancato il botteghino, però si tratta senza dubbio di un film di fantascienza godibile e dimostra nuovamente come ci sia ancora tanto di attuale nelle storie di Philip K. Dick, sebbene l'autore sia scomparso da più di 25 anni.

Quanto dovrò aspettare ancora prima che un regista si decide a girare il film tratto da Ubik, per me il capolavoro assoluto di questo scrittore?

Locandina Next

12Jan/070

Troppi spot? Il cinema ti rimborsa il biglietto

Non sono pochi i cinema che invece di far iniziare il film all'orario previsto ci obbligano a sorbirci 15-20 minuti di spot pubblicitari.
Pare che in questi casi sia possibile richiedere il rimborso del biglietto e il pagamento di una somma per il turbamento psicologico e umorale provocato dalla proiezione della pubblicità .

Se volete provarci, scaricate questo modulo dal sito dell'ADUC (Associazione per i Diritti degli Utenti e dei Consumatori) e inviatelo per raccomandata al cinema in questione.

Non so chi avrà  la voglia di farlo veramente, ma mi auguro che i cinema smettano di infastidirci e si dedichino a quello per cui li paghiamo (anche troppo!)

5Jan/072

Il labirinto del fauno

Ho visto Il labirinto del fauno quasi per caso.
Avevo deciso di andare al cinema con la mia ragazza, ma non avevamo idea di quali film proiettassero, così abbiamo scelto davanti alle locandine di un multisala. Quella di questo film è piaciuta ad entrambi e così siamo entrati. Siamo usciti soddisfattissimi...

Non so se è lo stesso anche per voi, ma provo una grande soddisfazione quando scopro un film. Se vai a vedere Il Signore degli Anelli, sai già  che è un capolavoro un anno prima che arrivi nei nostri cinema, mentre un film come Il labirinto del fauno, proposto in Italia nel periodo delle feste natalizie, viene assolutamente ignorato in favore di capolavori come Natale a New York!

Per me è stato uno dei migliori film dell'anno, e non sono l'unico a pensarla in questo modo. Anche Stephen King lo ha messo al primo posto della sua personale classifica dei film del 2006 (fonte Castlerock).

Ciò che più colpisce di questo film è il dualismo fra il mondo fantasy del fauno (in teoria la parte dark del film) e la Spagna di Franco (che è molto più angosciante). Non è difficile capire perchè Ofelia, la bambina protagonista, preferisca il primo...

Trovate la trama completa su FantasyMagazine.

Chi di voi ha visto Il labirinto del fauno? Che ne pensate?