Claudio Cherubino's blog Life of a Googler

4Sep/090

Un algoritmo al giorno

Da qualche giorno sto studiando le Google Gadgets API, quella serie di librerie fornite da Google per personalizzare la propria homepage o il proprio sito web aggiungendo dei pannelli (i "gadget", appunto) al cui interno possono girare delle vere e proprie applicazioni.

I gadget possono essere sviluppati liberamente e, una volta che sono stati verificati da Google, pubblicati gratuitamente all'interno della directory ufficiale in modo da essere facilmente utilizzati dagli utenti di tutto il mondo.

Ne esistono già parecchie migliaia dalle funzioni più disparate. Si va dal gadget che riporta le previsioni del tempo aggiornate in tempo reale a quello che consente di tradurre i testi in 50 lingue diverse. Ci sono poi giochi, musica, immagini e molto altro ancora, praticamente esiste un gadget per qualunque cosa!

In questa selva di applicazioni è adesso possibile ritrovare anche il mio primo esperimento con le API di Google, un gadget chiamato "Algorithm of the Day" che si interfaccia con il portale Algorithmatic.com e propone la descrizione di un algoritmo prelevato in maniera casuale.

Si tratta ovviamente di uno strumento riservato ad un target di nicchia, composto da sviluppatori e progettisti di software.

Nulla vieta però ai non addetti ai lavori di installare ugualmente il gadget anche perché, come dice il proverbio, "un algoritmo al giorno toglie il medico di torno", no?

8Sep/080

Songbird, il media player di Mozilla

Chi contribuisce ad un progetto open-source non lo fa, almeno nelle intenzioni iniziali, per ricavarne dei soldi, ma al massimo notorietà o qualche contatto che potrà risultare utile un giorno.

Di sicuro si tratta di un ottimo modo per imparare cose nuove e sperimentare le ultime tecnologie, ed è con questo spirito che personalmente ho dato il mio apporto a MySQL, PHP, WordPress e, più recentemente, Songbird.

Probabilmente conoscerete tutti i primi tre, ma è proprio dell'ultimo che vorrei parlarvi in questa occasione.

Songbird è un media player open-source basato sulla piattaforma XULRunner di Mozilla, in pratica la stessa tecnologia alla base dei ben più noti Firefox e Thunderbird.

Lo sviluppo è arrivato attualmente alla release 0.8pre ma le caratteristiche sono già confrontabili con quelle di iTunes e comprendono anche il supporto per le estensioni (stile Firefox) e i temi, qui chiamati "feathers".

All'interno del sito ufficiale (http://getsongbird.com/) esiste uno sezione dedicata a chi vuole contribuire (http://getsongbird.com/contribute/) che descrive tutte i modi che esistono per supportare il progetto.

Ovviamente il primo tra essi consiste nello scrivere del codice, ma è anche possibile fare la propria parte semplicemente facendo conoscere Songbird o segnalando i bug che si incontrano.

A proposito di ciò, Pioneers Of The Inevitable (l'azienda che sta dietro Songbird) ha costituito il gruppo sb_core, costituito da quegli sviluppatori che si occupano di fixare i bug dell'applicazione.

In cambio, ogni sviluppatore riceve una serie di quei gadget che rendono felice la vita di noi geek.

Io faccio parte di questo gruppo avendo chiuso il mio primo bug una decina di giorni fa e proprio oggi ho trovato nella cassetta delle lettere una busta contenente una maglietta e tonnellate di stickers, spille e cartoline.

Ho fatto una foto a questo ben di dio, chissà che non invogli anche voi a contribuire:

I gadget di Songbird

I gadget di Songbird

All'inizio potrà sembrare molto difficile, ma pian piano si scoprono tanti piccoli trucchetti e soprattutto si comincia a padroneggiare una piattaforma complessa come quella di Mozilla.

Se volete una mano chiedete pure, ma vi consiglio di scoprire da soli la soddisfazione di vedere il proprio codice all'interno di un progetto così vasto e importante...