Claudio Cherubino's blog Life of a Googler

22Aug/110

What to do with a 99$ HP TouchPad?

I remember very clearly when webOS was announced. I was still living in Italy and not working for Google yet, Android was far from being as popular as it is now and I personally believed webOS was going to be a huge success (I also applied for a job at Palm, but that's a different story).

The announcement that HP will discontinue production of all webOS took me by storm. One year passed since Palm was acquired for $1.2 billion and less than two months since the launch of the TouchPad, the first tablet running webOS.

When the TouchPad finally came out it had a very hard time gaining traction against strong competitors like the iPad and all Android tablets. Price was too high to convince people to give it a shot, however, declaring it a failure and selling all units in stock for 99$ (instead of 399$) was probably an untimely decision.

It took less than 24 hours for all online stores to sell all their units and some people were even camping outside Best Buy stores to get the 99$ tablet, so HP probably had to lower the price in advance to build the user base, instead of just giving up.

I managed to order one of those tablets, I never tried one before, but price was too good to let it pass. There are also rumors of an Android port for the TouchPad and its specs seem pretty good. I know there will be no new apps and no support, but if it runs a browser you can still do almost everything, can't you?

Have you tried webOS or the HP TouchPad? Have you considered buying one for 99$?

16Nov/091

Il primo campionato italiano di scrittura di SMS

E' partito da un paio di settimane e ne avrà fino al 10 Dicembre il primo campionato italiano di scrittura di SMS promosso da LG Electronics per stabilire chi è il più veloce a digitare messaggi di testo con il telefonino.

Per partecipare è sufficiente recarsi presso uno dei punti vendita coinvolti, la cui lista può essere visionata sul sito dedicato al campionato, e provare a scrivere un sms con un cellulare LG fornito dall'organizzazione.

Come in ogni campionato che si rispetti i premi sono molto interessanti e comprendono viaggi, televisori, sistemi home-theatre e, ovviamente, telefoni cellulari LG.

L'attuale primo classificato ha completato il test in 23 secondi. Dite di riuscire a fare meglio?

6Aug/091

Il forno a microonde USB

Nel mio ufficio abbiamo comprato un forno a microonde per riscaldare i pasti che ogni tanto ci portiamo da casa, ma si tratta di un elettrodomestico troppo convenzionale per un posto di lavoro da vero geek.

Volete mettere con la praticità di un forno a microonde alimentato tramite la porta USB dei nostri pc?

heinz-beanzawave

Questo gioiello è prodotto da Heinz e si chiama Beanzawave. Fra le sua caratteristiche spicca la promessa di generare potenze da 750W a 1100W!

Beanzawave dovrebbe raggiungere il mercato al più presto e costare intorno ai 160 Dollari, non pochissimo ma si tratta comunque di un apparecchio rivoluzionario! :mrgreen:

A quando lo scaldabagno USB?

25Jul/095

I peggiori disastri informatici della storia

L'evoluzione informatica ha portato immensi benefici nelle vite di tutti noi però è innegabile che in alcuni casi ci sono stati errori anche clamorosi.

A tal proposito il sito ZDNet ha stilato una lista dei dieci peggiori disastri della storia dell'informatica, che vi riporto di seguito:

10 - un guasto ad una scheda di rete blocca la rete dell'aeroporto di Los Angeles, tenendo a terra migliaia di passeggeri per otto ore.

9 - mezzo milione di cittadini inglesi non possono andare in vacanza perché il nuovo sistema Siemens non consente di rilasciare i loro passaporti.

8 - Sony ritira dal mercato 4 milioni di batterie al litio usate all'interno dei laptop di Apple, Dell, Toshiba e Lenovo perché a rischio di esplosione.

7 - il Millennium Bug. C'è bisogno che vi dica di cosa stiamo parlando?

6 - il sistema CS2 della Child Support Agency inglese costato più di un miliardo di sterline e praticamente mai utilizzato a causa della contemporanea riforma del Department for Work and Pensions.

5 - l'uso delle unità imperiali (quelle anglosassoni) invece di quelle metriche comporta l'esplosione del Mars Climate Orbiter a seguito del suo volo a bassa quota su Marte.

4 - per la progettazione dell'Airbus A380 vennero usate due versioni differenti del software CATIA e solo alla fine si scoprì che tali versioni erano incompatibili fra loro, facendo slittare la fine del progetto di due anni.

3 - così come la NASA ci ha regalato l'esplosione del Mars Climate Orbiter, la European Space Agency ci ha deliziati con l'esplosione dell'Ariane 5 che per un banale overflow di una variabile è costato 8 miliardi di dollari per meno di 37 secondi di volo.

2 - una singola riga di codice errata ha causato nel 1990 il collasso delle rete telefonica di AT&T, bloccando 75 milioni di chiamate.

1 - anche se i danni alla fine sono stati contenuti, il disastro più grosso è quello legato al sistema militare sovietico nel 1983, quando per errore segnalò il lancio di 5 missili statunitensi e quasi non scatenò la Terza Guerra Mondiale.

Effettivamente io non sono ancora riuscito a fare un disastro di questa portata, però bisogna anche ammettere che non ho mai programmato uno Shuttle. NASA, vuoi farmi provare? ;-)

1Jul/090

Firefox 3.5 è tra noi

Si è fatto attendere a lungo, ma alla fine Firefox 3.5 è stato rilasciato ieri, il 30 Giugno.

La nuova versione non solo promette performance migliori rispetto a tutti i browser della concorrenza, ma anche una maggiore leggerezza e il supporto a nuovi standard del web.

Fra le novità vanno sicuramente segnalati il supporto a HTML5 che introduce la gestione di tag audio e video codificati rispettivamente con Vorbis e Ogg Theora, la navigazione geolocalizzata, il supporto nativo per JSON e un nuovo motore JavaScript chiamato TraceMonkey.

Firefox 3.5 è disponibile in 70 lingue, tra cui ovviamente l'italiano, ed è scaricabile dal sito di Mozilla Italia, insieme alla nuova Guida all'Uso.

18Mar/090

Working Capital Camp Catania

Non è destino che io possa partecipare ad uno dei (rari) eventi interessanti che vengono organizzati a Catania.

Nel 2007 venne organizzato il TrinacriaCamp, il primo barcamp siciliano, ma io mi trovavo in Messico per lavoro mentre adesso leggo che Telecom Italia ha scelto proprio la mia città come sede per il Working Capital Camp Catania.

L'obiettivo di questo incontro è sostenere le migliori iniziative imprenditoriali nell'ambito del web 2.0 che verranno sostenute da Telecom Italia stessa con il supporto di dPixel. Per maggiori informazioni il sito di riferimento è http://barcamp.org/workingcapital.

La data del primo incontro, che si terrà a Catania presso l'ex Monastero dei Benedettini, è il 29 Aprile 2009 e ovviamente io in quel periodo sarò all'estero, per la precisione a New York.

Almeno stavolta si tratta di vacanza e non di viaggio di lavoro...

12Feb/090

Kindle 2, il nuovo e-book reader di Amazon

Lunedì scorso Jeff Bezos, il fondatore di Amazon, ha radunato stampa e curiosi a New York per presentare il Kindle 2, il nuovo e-book reader successore di quel primo modello che riuscì a vendere poco meno di un milione di copie, anche se quasi tutte negli Stati Uniti.

Io personalmente non ho mai pensato di poter sostituire i libri cartacei con un lettore digitale, però devo ammettere di aver atteso con grande curiosità l'annuncio del nuovo modello.

Il nuovo Kindle sarà sottilissimo (solo 9 millimetri di spessore) e con uno schermo da 6 pollici a 16 toni di grigio con una risoluzione di 600x800.

La memoria interna sarà pari a 2 Gb e la durata della batteria dovrebbe attestarsi sulle due settimane.

Per trasferire i libri dal pc è disponibile una porta USB ma è anche possibile scaricarli tramite una connessione Wi-Fi 3G, che sarà fornita gratuitamente negli Stati Uniti.

Ed è proprio questo l'unico problema per chi come me potrebbe essere interessato al nuovo Kindle ma che non vive in America. Quella fornita infatti non è una normale connessione Wi-Fi bensì si tratta di una rete dati proprietaria come quelle ad esempio di Tim o Vodafone.

Questo comporta che negli Stati Uniti la copertura sarà anche migliore di quella Wi-Fi tradizionale, ma in Europa (e di conseguenza in Italia) la copertura è praticamente nulla e l'unico modo per scaricare i libri sarà tramite un pc.

Probabilmente per colpa di questa mossa Amazon non riuscirà ancora una volta a conquistare l'Europa e il resto del mondo, ma a quanto pare l'azienda non è interessata ad un mercato differente da quello statunitense.

Io fra un paio di mesi sarò a New York, chissà che non ci faccia un pensierino...

Ah, quasi dimenticavo di dirvi il prezzo: 359 dollari, al cambio attuale sono poco meno di 300 euro.

9Feb/091

I nostri antenati preistorici

Vi siete mai chiesti che aspetto avevano i vostri antenati vissuti qualche milione di anni fa nella Preistoria?.

Per scoprirlo è possibile sfruttare il servizio Devolve Me, ospitato dalla sezione dedicata a Charles Darwin della The Open University.

Il funzionamento è molto semplice, basta uploadare una propria foto e iniziare un viaggio a ritroso nel tempo per vedere se stessi in versione Australopiteco, Homo Habilis, Homo Erectus e Homo Heidelbergensis (detto anche Homo Sapiens arcaico).

Questo sono io tre milioni e mezzo di anni fa. Dite che mi somiglia?

Australopiteco

14Jan/090

Il codec miracoloso

Sapete come funziona la compressione MP3?

A grandi linee potremmo dire che per trasformare una traccia audio in questo formato si eliminano le informazioni non essenziali (ad es. quelle che non potrebbero essere udite dall'orecchio umano) e poi si utilizzano degli algoritmi standard di compressione dati.

La cosa importante da sottolineare è che per ottenere quegli ottimi risultati che sicuramente conoscerete, alcune informazioni vengono eliminate e si parla quindi di compressione "lossy" (con perdite).

Esistono degli algoritmi senza perdite di informazioni ("lossless"), ma ovviamente questi sono molto meno efficaci nel ridurre la dimensione del file originale.

Anche il formato DIVX è di tipo lossy ed è per questo che si riesce a comprimere un'ora di filmato con una qualità abbastanza buona in qualche centinaio di Mb.

Vi starete chiedendo perché vi racconto tutto ciò.

Il fatto è che molti "giornalisti" non hanno idea di quello che scrivono e riportano semplicemente qualunque notizia gli passi per le mani, generando obbrobri come questo articolo del Mattino:

http://www.ilmattino.it/articolo.php?id=41864&sez=SCIENZA

Secondo l'articolo, una ditta di Napoli avrebbe ricevuto ben 5 milioni di Euro dal Ministero per lo Sviluppo Economico per sviluppare un codec miracoloso, che permetterebbe di stipare 20 minuti di filmato "in qualità DVD" in un floppy da 1.44 Mb!

Miracolo? Se la notizia fosse vera sicuramente lo sarebbe, peccato che sia assolutamente impossibile, a meno di ridurre il video ad una dimensione di pochi pixel e con una qualità infima ma non credo che sia questa la "qualità DVD" di cui si parla.

Ovviamente l'azienda è dovuta correre a ripari e sulla home page del sito adesso appare una precisazione da parte del presidente il quale spiega che la durata del filmato era 20 secondi e non 20 minuti come riportano i giornali.

Chissà se il giornalista in questione ha notato l'errore...

9Jan/090

Il sesso dei blog…

...o meglio dei loro autori (evviva i titoli civetta!). :mrgreen:

Sapevate che uomini e donne scrivono in maniera differente e che è possibile dedurre il sesso di una persona solo leggendo ciò che questa scrive?

Pare che sia proprio la verità e per dimostrarlo è stato lanciato il sito GenderAnalyzer, che è in grado di analizzare i contenuti di un blog/sito e scoprire il sesso dell'autore.

Io ho fatto una serie di tentativi e GenderAnalyzer non ha mai sbagliato, rispondendo sempre in maniera esatta e con un buon grado di confidenza.

L'unica limitazione, almeno per adesso, è che sono supportati solo blog scritti in lingua inglese e quindi ho fatto i test con FSharp.it (che è mio ed è stato attribuito ad un uomo con una probabilità dell'86%), Sara Ford's WebLog (donna al 99%) e Joel on Software (uomo al 75%).

Alla fine dell'analisi GenderAnalyzer permette anche di segnalare se la deduzione è stata corretta, consentendo al sistema di migliorare continuamente la propria capacità di riconoscimento.

Chi mi spiega quali sono le differenze nella scrittura fra uomo e donna?