Claudio Cherubino's blog Life of a Googler

7Sep/110

Droidcon 2011 in London

An interesting developer event just ended and if you missed it (as I did), here is another opportunity to attend a great event in London.

Droidcon, the UK's largest Android-only developer conference, is coming to London on October 6-7 and two of my fellow Google Developer Relations team members, Nick Butcher and Richard Hyndman, are presenting on day 2.

Register before October 1st to save £25 on the ticket price, I'm sure that with a BarCamp-style conference on the first day and 5 topics (Development, Design, Business, Enteprise, Gaming) on the second you'll find plenty of amazing content on different aspects of Android development.

Droidcon London Oct 6-7

22Aug/110

What to do with a 99$ HP TouchPad?

I remember very clearly when webOS was announced. I was still living in Italy and not working for Google yet, Android was far from being as popular as it is now and I personally believed webOS was going to be a huge success (I also applied for a job at Palm, but that's a different story).

The announcement that HP will discontinue production of all webOS took me by storm. One year passed since Palm was acquired for $1.2 billion and less than two months since the launch of the TouchPad, the first tablet running webOS.

When the TouchPad finally came out it had a very hard time gaining traction against strong competitors like the iPad and all Android tablets. Price was too high to convince people to give it a shot, however, declaring it a failure and selling all units in stock for 99$ (instead of 399$) was probably an untimely decision.

It took less than 24 hours for all online stores to sell all their units and some people were even camping outside Best Buy stores to get the 99$ tablet, so HP probably had to lower the price in advance to build the user base, instead of just giving up.

I managed to order one of those tablets, I never tried one before, but price was too good to let it pass. There are also rumors of an Android port for the TouchPad and its specs seem pretty good. I know there will be no new apps and no support, but if it runs a browser you can still do almost everything, can't you?

Have you tried webOS or the HP TouchPad? Have you considered buying one for 99$?

4Sep/090

Un algoritmo al giorno

Da qualche giorno sto studiando le Google Gadgets API, quella serie di librerie fornite da Google per personalizzare la propria homepage o il proprio sito web aggiungendo dei pannelli (i "gadget", appunto) al cui interno possono girare delle vere e proprie applicazioni.

I gadget possono essere sviluppati liberamente e, una volta che sono stati verificati da Google, pubblicati gratuitamente all'interno della directory ufficiale in modo da essere facilmente utilizzati dagli utenti di tutto il mondo.

Ne esistono già parecchie migliaia dalle funzioni più disparate. Si va dal gadget che riporta le previsioni del tempo aggiornate in tempo reale a quello che consente di tradurre i testi in 50 lingue diverse. Ci sono poi giochi, musica, immagini e molto altro ancora, praticamente esiste un gadget per qualunque cosa!

In questa selva di applicazioni è adesso possibile ritrovare anche il mio primo esperimento con le API di Google, un gadget chiamato "Algorithm of the Day" che si interfaccia con il portale Algorithmatic.com e propone la descrizione di un algoritmo prelevato in maniera casuale.

Si tratta ovviamente di uno strumento riservato ad un target di nicchia, composto da sviluppatori e progettisti di software.

Nulla vieta però ai non addetti ai lavori di installare ugualmente il gadget anche perché, come dice il proverbio, "un algoritmo al giorno toglie il medico di torno", no?

26Aug/091

Coelho regala i suoi libri

Per celebrare il suo 62esimo compleanno, il celebre scrittore brasiliano Paulo Coelho, ha deciso di regalare alcuni dei suoi libri, compreso un paio di inediti intitolati "Il cammino dell'Arco" e "Storie per padri, figli e nipoti".

I romanzi si possono scaricare dal sito dell'autore e sono disponibili in varie lingue (Italiano incluso) e in più formati, principalmente pdf e ppt.

Tagged as: , , 1 Comment
1Jul/090

Firefox 3.5 è tra noi

Si è fatto attendere a lungo, ma alla fine Firefox 3.5 è stato rilasciato ieri, il 30 Giugno.

La nuova versione non solo promette performance migliori rispetto a tutti i browser della concorrenza, ma anche una maggiore leggerezza e il supporto a nuovi standard del web.

Fra le novità vanno sicuramente segnalati il supporto a HTML5 che introduce la gestione di tag audio e video codificati rispettivamente con Vorbis e Ogg Theora, la navigazione geolocalizzata, il supporto nativo per JSON e un nuovo motore JavaScript chiamato TraceMonkey.

Firefox 3.5 è disponibile in 70 lingue, tra cui ovviamente l'italiano, ed è scaricabile dal sito di Mozilla Italia, insieme alla nuova Guida all'Uso.

9Jun/092

Quanto sei intelligente?

Lo sapevate che i daltonici sono tutti poco intelligenti?

I veri geni infatti sono quelli che hanno riempito il web con una serie di banner come quello che segue:


testqi

Secondo me il vero test d'intelligenza funziona così: se clicchi su questo banner credendo che possa essere attendibile allora il tuo quoziente intellettivo non può essere molto alto...

1Jun/091

Come vincere un iMac

Sono sempre tentato dall'idea di comprare un Mac ma ogni volta, fortunatamente per il mio conto in banca, riesco a frenare il desiderio compulsivo.

Ecco quindi la soluzione che fa per me: invece di comprare un iMac perché non vincerlo? :)

Niente di più facile! Grazie al blog di Luca Mercatanti e al suo contest mi basterà attendere la data dell'estrazione (1 Luglio 2009) e incrociare le dita, sperando di essere sorteggiato.

Dite che faccio meglio a tentare la sorte con il SuperEnalotto?

Tagged as: , , 1 Comment
9Apr/098

La deriva di Facebook

Non so quanti di voi la pensino come me ma più tempo passa e più sono disgustato da ciò che Facebook sta diventando.

Se provo a guardare la mia bacheca scopro che è stata totalmente colonizzata da tre categorie di utenti, che potremmo definire "fancazzisti", "comunicatori" e "sognatori".

I primi a quanto pare non hanno niente di meglio da fare che passare le proprie giornate a fare test che nemmeno il numero estivo di Novella 2000 avrebbe il coraggio di pubblicare, per arrivare a scoprire delle verità fondamentali del tipo "In quale membro dei Village People ti rispecchi maggiormente" o "Che specie di tubero eri nella tua vita passata".

Ovviamente i test non sono l'unica attività dei fancazzisti, ci sono anche i giochini idioti da provare e la ricerca (o creazione) di gruppi a cui iscriversi.
Chi non sente l'esigenza di dichiarare la propria appartenenza alla sfilza di persone che "odiano i Lunedì" o "quelli che preferiscono Pelè a Maradona"?

I "comunicatori" invece sono persone che a quanto pare sentono la necessità di far sapere al prossimo tutto ciò che li riguarda, da quante volte vanno in bagno a dove trascorrono ogni momento della loro esistenza.
Il massimo che ho visto, e non sto scherzando, è una ragazza che scrive nella propria bacheca tutto ciò che le comunica il proprio ginecologo!

La cosa bella è che se parlassi con queste stesse persone per strada sono sicuro che molte di esse non rivelerebbero nemmeno la metà delle informazioni personali che pubblicano su Internet!

Infine abbiamo il gruppo che più mi affascina, quello dei "sognatori", cioè di quelle persone che pensano di cambiare il mondo grazie a Facebook.

Si sa che i politici in Italia fanno quello che vogliono e non danno conto nemmeno agli elettori che li hanno votati, eppure secondo alcuni (e non sono pochi!) dovrebbero prestare attenzione alle richieste che arrivano su Facebook, ad esempio per la riduzione degli stipendi dei parlamentari o, più recentemente, lo spostamento dei fondi destinati al ponte sullo Stretto di Messina come aiuto per le vittime del terremoto in Abruzzo.

Esiste comunque un tratto che accomuna gli appartenenti a tutti questi gruppi: il desiderio di pubblicare le proprie attività in homepage e soprattutto invitare a tappeto l'intera lista dei propri contatti a perdere il proprio tempo come fanno loro, aumentando a dismisura la quantità di spazzatura che si riceve.

Io ormai accedo sempre più raramente a Facebook e quando lo faccio passo metà del tempo a cancellare e bloccare gli inviti che ricevo, eppure la crescita di questo social network, soprattutto in Italia, è sempre costante, sintomo che alla fine questo è ciò che veramente la gente si aspetta da Facebook.

Recentemente mi sono convinto che per molta gente Facebook sia semplicemente un ottimo modo per stare in ufficio e far trascorrere il tempo che li separa dalla fine della giornata lavorativa, una sorta di alternativa moderna ai cruciverba, ma almeno quelli richiedevano l'utilizzo del cervello!

Sono solo io a pensarla in questo modo? Mi dite che ci trovate di interessante in un servizio di questo tipo?

18Mar/090

Working Capital Camp Catania

Non è destino che io possa partecipare ad uno dei (rari) eventi interessanti che vengono organizzati a Catania.

Nel 2007 venne organizzato il TrinacriaCamp, il primo barcamp siciliano, ma io mi trovavo in Messico per lavoro mentre adesso leggo che Telecom Italia ha scelto proprio la mia città come sede per il Working Capital Camp Catania.

L'obiettivo di questo incontro è sostenere le migliori iniziative imprenditoriali nell'ambito del web 2.0 che verranno sostenute da Telecom Italia stessa con il supporto di dPixel. Per maggiori informazioni il sito di riferimento è http://barcamp.org/workingcapital.

La data del primo incontro, che si terrà a Catania presso l'ex Monastero dei Benedettini, è il 29 Aprile 2009 e ovviamente io in quel periodo sarò all'estero, per la precisione a New York.

Almeno stavolta si tratta di vacanza e non di viaggio di lavoro...

13Mar/091

Imparare il cinese online

Di recente ho iniziato a studiare la lingua giapponese e, come immaginavo, la parte più difficile è sicuramente quella relativa alla memorizzazione (e alla scrittura) degli ideogrammi.

I kanji giapponesi derivano dagli ideogrammi cinesi e, come per questi ultimi, non c'è altro modo di apprenderli se non fare un sacco di pratica.

Per fortuna ad aiutare gli studenti di lingua cinese esiste un servizio online chiamato Skritter, che permette di fare pratica di scrittura direttamente all'interno del browser, usando il mouse per simulare i tratti del pennino.

Skritter

Così comodo e facile da usare che vorrei avere un servizio simile anche per la lingua giapponese.

Che voi sappiate esiste quello che cerco?