Claudio Cherubino's blog Life of a Googler

25Nov/110

“Google Apps: Mastering Integration and Customization” book review

I've been working on Google Apps and the Google Apps APIs since I joined Google less than two years ago and I recently got a review copy of one of the books available on this topic.

The book is called "Google Apps : Mastering Integration and Customization" and is published by Packt Publishing. It was only released a few months ago but it is actually the English version of a French book that came out one year ago. This can be noticed in some chapters that were not recently updated and, as you know, in a tech world that changes so quickly, it is pretty easy to stay a little behind. Also, a few screenshots are in French, but that is only minor nuisance.

The book is split into four parts, targeted to different audiences: senior executives, end users, system administrators and project managers respectively. Being a developer myself, I wish a bigger section for software developers was included, but the book is definitely not targeted at programmers.

The best audience for the book is composed of technical managers and executives that want to understand more about the cloud computing paradigm and its advantages in order to offer it or consider it for their internal IT department.

Part 1 (chapters 1-2) describes the basics of cloud computing and Google Apps in particular, and devotes a chapter to the reasons why Google can be trusted for what concerns data protection, reliability, and security in general. Chapter 2 is available for free and can be downloaded from the publisher's website.

Part 2 (chapters 3-6) covers the various Google Apps services, including Gmail, Calendar, Docs and Sites. Not all available services are described, but the Google Apps suite continues growing almost every day and it would be very hard to always stay on top of the news. Chapter 5 focuses on security features (e.g. Postini), while chapter 6 explores some of the possibilities for third-party developers to extend Google Apps, including the Google Apps Marketplace and App Engine for Business.

The third section of the book (chapters 7-11) explains how to manage a Google Apps domain and includes my personal favorite parts of the whole book, chapter 8. This chapter is devoted to setting up a Single Sign-On solution compatible with Google Apps, one of the most challenging tasks that many system administrators have to face when migrating to the cloud. I didn't find the rest of this section as interesting as chapter 8, as it covers the API, Chrome/ChromeOS and Android, and presents some Marketplace applications, but the authors didn't go deeper into the details (I guess for obvious space constraints).

The final part of the book (chapter 12-14) is devoted to implementing a proper migration strategy in order to jump into Google Apps. The three chapters respectively discuss the solution design, how to start with a pilot project and, eventually, how to perform the actual migration, including specific solutions for those coming from Microsoft Exchange or Lotus Notes.

In general, I'd recommend this book to those matching the target audience. If you are a system administrator or a project manager and don't know yet what this "cloud computing" thing is and why everyone is "moving to the cloud", this book can answer many of your questions. If you are a developer willing to integrate his application with Google Apps, this is probably not the best reference material you can get, but I'd strongly recommend you to get in touch with people in my team at Google (the Developer Relations team) and reach out to us on our forums.

Filed under: Books, Google No Comments
29May/100

“Getting started with Audacity” book review

I always thought that audio editing was a very complex task, however I had to change my mind when Packt Publishing asked me to review their book "Getting started with Audacity".

The book is targeted to novices like me and starts from the very basics of audio editing using Audacity, an open-source software available for Windows, Linux and MacOS.
It actually constitutes a step-by-step guide to edit audio files and publish your own podcasts, without forgetting expert topics such as Skype integration and using advanced effects and filters.

The author structured the book into 10 chapters, but you will be already able to edit audio files and publish them on the web after the first three chapters, which sum less than 50 pages. Chapter 4 talks about basic editing while chapter 5 explains how to perform advanced editing to turn your recordings into professional tracks.

Going through the second half of the book you will also learn to export your podcasts, add background music or how to use plugins to add functionalities to Audacity.

If you are new to audio editing and want to learn, check this book out, you won't be disappointed.

Filed under: Books No Comments
12Mar/100

Reviewing “Getting started with Audacity 1.3″

A few years ago I worked with a UK based publishing company specialized in technical books called Packt Publishing to translate into Italian a book on Ajax and PHP.

Now it's time to work with them again and I've been asked to perform the technical review of their recently published book called "Getting started with Audacity 1.3" written by Bethany Hiitola.

The book guides the reader to create podcasts, edit music and more with this open source audio editor. It also teaches the basic techniques for using Audacity to record and edit audio tracks like podcasts and interviews. For more information, please visit: http://www.packtpub.com/getting-started-with-audacity-1-3

I'll receive the book soon and I'll write my comments on this blog. If you use Audacity or similar software, can you tell me what I should look for in a book like this?

18Sep/092

Sei nuovi film per Philip K. Dick

Pare che finalmente i registi di Hollywood si stiano accorgendo dell'enorme quantità di racconti scritti da uno dei padri della fantascienza, Philip K.Dick, che possono essere trasformati con (relativamente) poco sforzo in film di successo.

Tuttavia dopo l'eccezionale Blade Runner i film tratti dai libri di Philip K. Dick non sono stati dei capolavori assoluti, anche se fra i registi possiamo annoverare Steven Spielberg (Minority Report), John Woo (Paycheck), Paul Verhoeven (Atto di Forza) e Richard Linklater (A scanner darkly).

Sono attualmente in lavorazione ben sei film tratti dalle opere di questo geniale scrittore: "Scorrete lacrime, disse il poliziotto", "Radio libera Albemuth", "The Adjustment Bureau" ("Squadra Riparazioni" nell'edizione italiana), "E Jones creò il mondo", "Il re degli elfi" (di cui abbiamo già parlato) e, soprattutto, "Ubik".

Le notizie al riguardo sono ancora poche, si sa solo che la protagonista di Radio Libera Albemuth sarà Alanis Morissette mentre per The Adjustment Bureau è stato scelto Matt Damon.

Inoltre è stato annunciato che il regista di "E Jones creò il mondo" sarà il visionario Terry Gilliam, già autore di film di fantascienza quali "L'esercito delle 12 scimmie" e "Brazil".

Direi che con questa scorpacciata finalmente le opere di Philip K. Dick hanno avuto l'attenzione che meritano, forse si potrebbe ancora pensare alla versione cinematografica di "La svastica sul sole" o "Labirinto di morte".

Io comunque aspetto con impazienza soprattutto Ubik. E voi?

26Aug/091

Coelho regala i suoi libri

Per celebrare il suo 62esimo compleanno, il celebre scrittore brasiliano Paulo Coelho, ha deciso di regalare alcuni dei suoi libri, compreso un paio di inediti intitolati "Il cammino dell'Arco" e "Storie per padri, figli e nipoti".

I romanzi si possono scaricare dal sito dell'autore e sono disponibili in varie lingue (Italiano incluso) e in più formati, principalmente pdf e ppt.

Tagged as: , , 1 Comment
24Aug/091

5×15 in Tokyo

Da un po' di tempo cerco di organizzare una vacanza in Giappone quindi leggo avidamente qualunque recensione o racconto di viaggio che trovo su Internet.

Recentemente mi sono imbattuto in 5x15 in Tokyo, il diario di 5 ragazzi italiani e dei loro 15 giorni in giro per il paese del Sol Levante.

Si tratta di un vero e proprio libro lungo 116 pagine che può essere scaricato gratuitamente dal sito oppure acquistato su Lulu al prezzo di 25 Euro.

Oltre al racconto, anzi i racconti visto che si tratta di più autori ciascuno con il proprio punto di vista, il libro contiene una grande quantità di foto di ottimo livello ed ha un design veramente professionale.

Se come me pensate un giorno di visitare il Giappone, non fatevi scappare questo gioiellino!

22Jun/090

Racconti di Sergio Nuzzo

Conosco Sergio Nuzzo da una decina di anni e ho appreso con un pizzico di orgoglio la notizia della pubblicazione del suo primo libro.

Racconti, questo è il nome del libro, è una raccolta di sette storie brevi per un totale di una settantina di pagine.

In tutti i racconti, assolutamente slegati fra loro, è evidente la capacità dell'autore di analizzare la psiche umana ed il tratto che potrebbe accomunarli è il pessimismo di fondo. I temi trattati, infatti, comprendono la tossicodipendenza, il suicidio e la sofferenza per amore.

Fra tutti i racconti spicca sicuramente "Cambiare", che è anche il più lungo ed articolato della serie, ma ognuna delle altre storie presenta delle caratteristiche, in taluni casi anche scelte stilistiche, che la rendono unica.

Se proprio vogliamo cercare dei difetti in quest'opera dobbiamo senza dubbio evidenziare il costo elevato (13 euro per un volumetto con meno di 100 pagine) e un paio di errori tipografici non corretti in fase di revisione, quindi niente da imputare direttamente all'autore.

In conclusione, un buon esordio per Sergio Nuzzo, mi auguro che riesca ad emergere nel difficile mondo dell'editoria, magari sfruttando maggiormente il web come canale di promozione potrà ottenere quell'attenzione da parte dei lettori che difficilmente viene accordata agli autori emergenti.

Racconti

Racconti - Copertina

6May/090

Il fumetto di Blade Runner

Tutti sanno che il film Blade Runner è (liberamente) ispirato ad un bellissimo romanzo di Philip K. Dick chiamato "Gli androidi sognano pecore elettriche?" (in originale "Do androids dream of electric sheep?").

Quasi trent'anni dopo l'uscita del film adesso è la volta della graphic novel tratta dal romanzo, ma a differenza di quella de "Un oscuro scrutare", che è basata sul film, questa costituisce una fedele trasposizione del libro.

Il fumetto uscirà a Giugno negli Stati Uniti grazie a BOOM! Studios e sarà suddiviso in 24 uscite.

I disegni sono molto belli ma colpisce la quantità di didascalie presenti in ogni vignetta. In pratica ogni frase del romanzo è stata trasferita nelle tavole, compresa la descrizione delle azioni, che ovviamente sono deducibili dalle immagini.

Speriamo che quest'opera arrivi presto anche in Italia o saremo costretti ad ordinarla dagli States. Per adesso ci dobbiamo accontentare della copertina del primo numero e la prima tavola.

25Feb/090

I fumetti del futuro

Nasce da un gruppo italiano quello che potrebbe essere il capostipite di un nuovo modo di intendere i fumetti.

Sto parlando di A Separate World, un fumetto multimediale (o enhanced comics, come viene definito dagli autori) da visualizzare su iPhone e che si distacca dai classici fumetti per l'aggiunta di colonna sonora, filmati e alcuni aspetti interattivi.

Il primo numero conterrà 120 pagine e dovrebbe costare 79 centesimi; il rilascio è previsto per metà Marzo.

Per ingannare l'attesa vi lascio con il teaser del fumetto, che ne pensate?

12Feb/090

Kindle 2, il nuovo e-book reader di Amazon

Lunedì scorso Jeff Bezos, il fondatore di Amazon, ha radunato stampa e curiosi a New York per presentare il Kindle 2, il nuovo e-book reader successore di quel primo modello che riuscì a vendere poco meno di un milione di copie, anche se quasi tutte negli Stati Uniti.

Io personalmente non ho mai pensato di poter sostituire i libri cartacei con un lettore digitale, però devo ammettere di aver atteso con grande curiosità l'annuncio del nuovo modello.

Il nuovo Kindle sarà sottilissimo (solo 9 millimetri di spessore) e con uno schermo da 6 pollici a 16 toni di grigio con una risoluzione di 600x800.

La memoria interna sarà pari a 2 Gb e la durata della batteria dovrebbe attestarsi sulle due settimane.

Per trasferire i libri dal pc è disponibile una porta USB ma è anche possibile scaricarli tramite una connessione Wi-Fi 3G, che sarà fornita gratuitamente negli Stati Uniti.

Ed è proprio questo l'unico problema per chi come me potrebbe essere interessato al nuovo Kindle ma che non vive in America. Quella fornita infatti non è una normale connessione Wi-Fi bensì si tratta di una rete dati proprietaria come quelle ad esempio di Tim o Vodafone.

Questo comporta che negli Stati Uniti la copertura sarà anche migliore di quella Wi-Fi tradizionale, ma in Europa (e di conseguenza in Italia) la copertura è praticamente nulla e l'unico modo per scaricare i libri sarà tramite un pc.

Probabilmente per colpa di questa mossa Amazon non riuscirà ancora una volta a conquistare l'Europa e il resto del mondo, ma a quanto pare l'azienda non è interessata ad un mercato differente da quello statunitense.

Io fra un paio di mesi sarò a New York, chissà che non ci faccia un pensierino...

Ah, quasi dimenticavo di dirvi il prezzo: 359 dollari, al cambio attuale sono poco meno di 300 euro.