Claudio Cherubino's blog Life of a Googler

24Nov/092

Un nuovo inizio

Nell'ultimo periodo ci ho riflettuto a lungo e alla fine ho deciso, non senza un pizzico di dispiacere, che è arrivata l'ora di iniziare un nuovo percorso con questo blog.

Come ho sempre sostenuto, il blog costituisce più un esercizio per me che un vero punto di interesse per i visitatori, ed è per questo che d'ora in poi l'argomento principale sarà la programmazione e il resoconto di tutti i miei esperimenti in questo campo.

Fra qualche giorno quindi il blog cambierà radicalmente, anche nell'aspetto, ed integrerà i post su F# di FSharp.it. Inoltre gli articoli saranno scritti in inglese e non più in italiano.

Non so quanti degli attuali lettori saranno ancora interessati a tornare su queste pagine, penso comunque di mantenere accessibile tutto l'archivio dei contenuti scritti finora.

Fatemi gli auguri, ci vediamo presto con la nuova versione del blog!

16Nov/091

Il primo campionato italiano di scrittura di SMS

E' partito da un paio di settimane e ne avrà fino al 10 Dicembre il primo campionato italiano di scrittura di SMS promosso da LG Electronics per stabilire chi è il più veloce a digitare messaggi di testo con il telefonino.

Per partecipare è sufficiente recarsi presso uno dei punti vendita coinvolti, la cui lista può essere visionata sul sito dedicato al campionato, e provare a scrivere un sms con un cellulare LG fornito dall'organizzazione.

Come in ogni campionato che si rispetti i premi sono molto interessanti e comprendono viaggi, televisori, sistemi home-theatre e, ovviamente, telefoni cellulari LG.

L'attuale primo classificato ha completato il test in 23 secondi. Dite di riuscire a fare meglio?

14Nov/098

Il servizio clienti Alitalia

Poco meno di un mese fa ho avuto il (dis)piacere di passare 12 ore su un volo Alitalia da Tokyo a Milano Malpensa, la cui classe economica avrebbe fatto invidia ad un carro bestiame: non solo il servizio di intrattenimento di bordo non funzionava ma addirittura era impossibile accendere e spegnere la luce per la lettura.

Dopo una serie di inutili reset dei sistemi da parte del personale di bordo, essi stessi ci hanno suggerito di inviare un reclamo ad Alitalia, dato che i loro rapporti sui malfunzionamenti a quanto pare vengono regolarmente ignorati e di conseguenza nessuna manutenzione viene effettuata.

Al mio ritorno ho provveduto ad inviare il reclamo e finalmente, dopo sole tre settimane di attesa, ho avuto il piacere di ricevere una lettera dalla nostra compagnia di bandiera nella quale mi risponde che "prendono atto con rammarico di quanto segnalato" e che la mia lettera "è stata portata all'attenzione della Direzione competente".

Faccio bene a prenderla a ridere o dite che dovrei incazzarmi?

6Nov/091

Il costume di Halloween

E' sempre bello scoprire in che modo noi italiani siamo visti dal resto del mondo.

Pensate che gli scandali nostrani non escano dai confini nazionali? Provate a guardare questo video tratto dall'episodio di Halloween della serie 30 Rock:

C'è bisogno di commentare?

4Nov/090

Il caso Rossitto

Se n'è parlato molto nei giorni scorsi e finalmente ieri sera è stato mostrato il servizio delle Iene su Elio Rossitto, il professore dell'Università di Catania che chiedeva favori sessuali in cambio di un buon voto all'esame.

Il docente, che si è già dimesso dall'Università, è stato colto in flagrante grazie ad una studentessa di nome Dominique che a finto di cedere al ricatto ed è andata all'incontro in un motel con una telecamera nascosta, filmando chiaramente le proposte che riceveva.

La cosa che mi ha colpito, tuttavia, non è la naturalezza con cui il professore chiedeva questi favori, bensì il coraggio della studentessa, una ragazza di 20 anni che decide di affrontare apertamente un affermato docente e pestargli i piedi, ricordando a tutti noi che certe persone non sono intoccabili come spesso crediamo.

E' facile lamentarci che le cose in Italia non vadano per il verso giusto, ma se non lottiamo in prima persona per i nostri diritti difficilmente otterremo qualcosa. E per fortuna a volte c'è qualcuno come Dominique a ricordarcelo...