Claudio Cherubino's blog Life of a Googler

20Apr/072

Il limbo chiude i battenti

No, non parlo di una discoteca nè del famoso ballo, ma di quel luogo mistico dove finiscono i morti non battezzati.

Lo ha deciso il Papa, affermando che la Chiesa ha continuato a parlare di questo luogo inesistente solo per invogliare i genitori a battezzare i figli.
Peccato che ci finissero anche i figli dei non cattolici e le "vittime di aborti"...

La soluzione attuale è che "tutti gli esseri umani vengono salvati", e quindi la grazia vince sul peccato originario.
Per maggiori informazioni è possibile consultare il testo di 41 pagine intitolato «La speranza di salvezza per i bimbi che muoiono senza essere battezzati».

Sarà  perchè non sono credente, ma solo a me sembrano discorsi anacronistici?

Comments (2) Trackbacks (0)
  1. Naturalmente non si parla di un luogo fisicamente concepibile. Basta una filosofia dozzinale per affermare l’impossibilità di parlare di cose, ammettendo l’esistenza di Dio, che la mente dell’uomo non può contenere.
    Quelle visioni sono figlie di un teologia datata e quindi, ovviamente, anacronistiche; il Papa, che si ami o no, biblista e teologo di quelli certosini, ha eliminato la simbologia del “limbo” che naturalmente va concepita come tale e non come luogo antropomorfizzato da iconogrofia medievale.
    Qui non siamo in ambito scientifico. Qui non si parla di definire la “giustezza” o no di una filosofia o di un sistema che interpreta il mondo, qui si parla di “fede” che nessuno può dimostrare come si dimostra l’esistenza di un impulso elettrico connesso ad un neurone ma di un dono che si ha o non si ha.
    In questo senso cade anche la dicotomia “inferno”/ “paradiso” ma mi dilungerei troppo.
    Bye.

  2. …io la vedo in buona parte come claudio…cmq mi pare che ultimamente la chiesa stia subendo un’involuzione da molti punti di vista..bò..ma questi sono discorsi veramente troppo ampi e complessi!


Leave a comment

(required)

No trackbacks yet.